Crea sito

Anno Vocazionale - Sito
Centenario del Patto
Apertura - Video | Fotogalleria
Lettera completa
Indizione | Logo
Don Jose Pottayil, ssp - Video
Giaccardo Patto - pdf
Non io ma la provvidenza
Testimonianze
Segreto di Riuscita - pdf
Convegno su "IL PATTO"
IMSA Testimonianza Vocaz.
Patto Guido Gandolfo - pdf
 
 
 
Video - Ravviva
 
 
 

ADORAZIONI MENSILI CON I SANTI PAOLINI

 

 

D.G.Perego diretta il 14/2/019

Centenario del Patto o Segreto di riuscita by Bogusław Zeman, SSP in SSP on 03 Gennaio, 2019 - SITO

ll 7 gennaio 1919 il Beato Timoteo Giaccardo annotava nel suo Diario: "Ieri sera il caro Padre ci ha invitati tutti a fare un patto col Signore. Il patto che ha fatto lui". Da allora nella nostra spiritualità e pratica di vita paolina è stato inserito uno dei doni più preziosi che abbiamo ricevuto dal Beato Giacomo Alberione — il Patto, noto anche come il Segreto di riuscita. Da cento anni il Patto forma la fede e l'impegno apostolico dei membri della Famiglia Paolina. Possa questa circostanza incoraggiarci a riscoprire il valore e l'efficacia di questa "preghiera di fede", così definita dallo stesso nostro Fondatore.

Il Segreto di riuscita non può essere trattato come una formula magica che cambia la realtà secondo il nostro desiderio come dopo aver pronunciato un incantesimo. Il Patto non è neanche in funzione di semplificare la vita, non è un modo per ottenere rapidamente le grazie desiderate. È piuttosto un'espressione di una profonda relazione con Dio e un invito a svilupparla, che scaturisce da un cuore preoccupato per la gloria di Dio e per la salvezza delle persone redente dal sangue di Cristo.

Il Patto è una manifestazione di consapevolezza della propria fragilità e insufficienza, ma allo stesso tempo un'espressione di profonda fede e fiducia nell’onnipotenza di Dio. E infine, è la decisione di coinvolgere tutte le proprie forze e mezzi disponibili, così come le grazie ricevute da Dio per compiere l'apostolato che ci è stato affidato. Quindi non si tratta del nostro conforto o della nostra soddisfazione per i successi ottenuti, ma si tratta sempre di moltiplicare la gloria di Dio e il bene delle persone che ama e alle quali Gesù Maestro ci invia.

Per l’approfondimento personale del significato e del valore del dono che è il Segreto di riuscita offriamo alcuni file in pdf (il Segreto di riuscita composto e commentato dal Beato Don Giacomo Alberione Fondatore della Famiglia Paolina [5 edizione]; uno studio di don Angelo Colacrai su questo tema, la testimonianza di don Pio G. Bertino e la tesi di laurea di suor Maria Lucia Botero Pinenda Pd) e il contributo di don Guido Gandolfo il quale afferma: "Davvero, la storia della Famiglia Paolina è una storia di miracoli del Patto". Incoraggiamo le Sorelle e i Fratelli a condividere le loro testimonianze sull'efficacia del Patto o Segreto di riuscita nella loro vita, inviandole al Centro internazionale di Spiritualità Paolina ([email protected]). Le pubblicheremo affinché con questo aiuto cresca in noi tutti la fiducia in Dio e la gratitudine per la sua presenza benevola e potente nella Famiglia Paolina.

Possa l’anno del centenario del Patto o Segreto di riuscita portare frutti benedetti moltiplicando la nostra santità apostolica per la gloria di Dio e la salvezza degli uomini.

 

   

Power Point - Patto o Segreto di riuscita Mp3 patto canto | Mp3 patto musica
Don Carlo Recalcati, SSP
VIDEO il PATTO ssp PATTO Slider | Patto di Riuscita (A.Colacrai) | Video |

 



PATTO O SEGRETO DI RIUSCITA

Gesù Maestro, accetta il patto che ti presentiamo per le mani di Maria, Regina degli Apostoli,e del nostro padre san Paolo.
Noi dobbiamo corrispondere alla tua altissima volontà, arrivare al grado di perfezione e gloria celeste cui ci hai destinati, e santamente esercitare l’apostolato dei mezzi della comunicazione sociale.
Ma ci vediamo debolissimi, ignoranti, incapaci, insufficienti in tutto: nello spirito, nella scienza, nell’apostolato, nella povertà.
Tu invece sei la Via e la Verità e la Vita, la Risurrezione, il nostro unico e sommo Bene.
Confidiamo solo in te che hai detto: «Qualunque cosa chiederete al
Padre in nome mio, voi l’avrete».
Per parte nostra, promettiamo e ci obblighiamo: a cercare in ogni cosa e con pieno cuore, nella vita e nell’apostolato, solo e sempre, la tua
gloria e la pace degli uomini.
E contiamo che da parte tua voglia darci spirito buono, grazia, scienza,
mezzi di bene.
Moltiplica, secondo la immensa tua bontà e le esigenze della nostra vocazione speciale, i frutti del nostro lavoro spirituale, del nostro studio, del nostro apostolato, della nostra povertà.
Non dubitiamo di te, ma temiamo la nostra incostanza e debolezza.
Perciò, o Maestro buono, per la intercessione della nostra madre Maria, trattaci con la misericordia usata con l’apostolo Paolo: sicché, fedeli
nell’imitare questo nostro padre in terra, possiamo essergli compagni nella gloria in cielo.