Crea sito


Se avremo fede, il Signore esaudirà la nostra preghiera, poiché confidiamo, e la confidenza penetra il cuore di Dio. Beatao Timoteo Giaccardo  

UN INCONTRO PROVVIDENZIALE

«La mia vita spirituale è cominciata ai tuoi piedi, o Maria, generata e nutrita da te, nelle mani di don Alberione. Ricordo quella chiusura del mese di maggio..., le tre Ave Maria suggeri­temi, cui rimasi fedelissimo».
Nel mese di maggio 1908, Giuseppe incontrò per la prima volte don Alberione. Tale incontro decise di tutta la sua vita. Aveva dodici anni, Don Alberione scrive.
«Mandato dal vescovo ad aiutare, per la domenica, il parroco di Narzole, malfermo in salute, notai subito tra i fanciulli che frequentavano la chiesa il piccolo Giuseppe per la sua pietà, serietà quasi superiore agli anni, amore allo studio, vivacità sempre contenuta nei limiti di una lieta innocenza.

Al mattino con un suo amico, poi missionario in Africa, arrivava alla chiesa ancora chiusa per servire la Messa e per comunicarsi»,
L'incontro avvenne una domenica di fine maggio, dopo i vespri, per la chiusura del mese di Maria.

Conosciuta la volontà di Giuseppe di farsi sacerdote, don Alberione, che portava già in cuore il grande disegno della Famiglia Paolina, si adoperò anche finanziariamente per aiutarlo ad entrare nel seminario di Alba, dove egli era direttore spirituale.
Durante il periodo trascorso in seminario, fu tale la fedeltà di Giuseppe ai doveri quotidiani di pietà e di studio, da meritare l'ammirazione di tutti, superiori e compagni. Rivelava fin da allora una grande mente, «in Cristo e nella Chiesa».


All'età di sedici anni, l'8 dicembre 1912, festa dell'Immacolata, Giuseppe vestì l'abito clericale nella cappella del seminario. L'abito fu la sua salvaguardia; fu il velo del tempio di Dio; lo portò sempre degnissimamente e immacolatamente, e sempre l'ebbe come insegna della più stretta povertà religiosa. Con l'inizio della prima guerra mondiale 1914-1918, Giuseppe fu chiamato alle armi. Con il cuore stretto lasciò il seminario l'8 dicembre, affidandosi alla Madonna. Vesti la divisa militare il giorno dell'Immacolata:«Quale coincidenze quella di vestire l'abito militare nella stessa festa dell'Immacolata, e presso a poco nella stessa ora in cui tre anni prima avevo vestito l'abito clericale... Tu mi hai salvato da ogni pericolo. lo portavo anche nel berretto la tua medaglia». Dopo un mese di servizio militare, fu congedato per motivi di salute.

Regina  degli Apostoli dal fascino orientale

Per prepararci alla memoria del Beato don Timoteo Giaccardo, vi proponiamo un triduo di preghiera e di riflessione.
Qui trovate un semplice sussidio da utilizzare come comunità o singolarmente,
pensato come opportunità per amare ciò che lui amava:
«Il centro attorno a cui si aggira l’essere e l’operare nostro
è la devozione alla Persona di Gesù Cristo, nostro divino Maestro»
(SP, febbraio 1948).
José Antonio Perez,
SSP

 

 

2016
Triduo con foto
Triduo semplice
Liturgia Ore | Messa
Sito

 


2015
Memoria - pdf
Omelia
Foto

2014
Quest’anno, per la prima volta, celebriamo la sua memoria il 19 ottobre, data che, per concessione della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, sarà definitiva d’ora in poi.

22 ottobre festa - Pdf
Traslazione - ad Alba pdf
Traslazione Giaccardo - foto
Sosta a Narzole - foto
 
 

Pagine web

ABHINC ILLUMINARE VOLO
Pensieri Giaccardo
Testimoni Paolini
Gallery Giaccardo - Album
Beato Giaccardo S.Paolo
Giaccardo Timoteo Maria
Mistico della Vergine
Sentinella vigilante
Mirare in alto

Liturgia Eucaristica (pdf)
Liturgia ore (pdf) | 19 ottobre
Liturgia in inglese (pdf)
Miracolo(pdf)
Novena don Giaccardo(pdf)
Memoria - Omelia Ampelio Crema (pdf)
Libri

Video

Beatificazione | 1 | 2 | 3 |
2° Anniversario (Video)
Narzole Traslazione
Video Giaccardo
Youtube - 2011 | 2010 | 2009 | 2014
Eucaristia para el Beato Giaccardo video

Flash

Timoteo 2009 - flash
Timoteo 2009 - flash 2
Giaccardo 2010 - flash
Foto-flash 2011 - Introduz.| Omelia
Foto flash 2013 - Celebrazione
Giaccardo (diario) - Sfogliabile
Giaccardo (libro pdf) e Sfogliabile

Memoria 19 ottobre - Paulus.net
Giaccardo Alberione pdf
Giaccardo Alberione 2 pdf
Giaccardo Colombo pdf
Giaccardo Oberto pdf
Santi e beati paolini pdf
Il beato T.Giaccardo (Madre di Dio)
Il primo sacerdote paolino (pdf)
Primo Sacerdote Beato ( Lamera pdf)
Pagine cattoliche(pdf)
In famiglia (pdf)
Libro preghiere Famiglia Paolina

SITI

Alla Famiglia Paolina - Giovanni Paolo II
Angelus - Giovanni Paolo II
Cathopedia - Giaccardo
La Famiglia Paolina
Santi e Beati - (Vaticano)
Santi e Beati - (Sito)
Timoteo Giaccardo - pddm
Testimoni Paolini - No Link
Giaccardo, Timoteo Maria
 



Il primo sacerdote paolino

Il 19 ottobre 1919, nel Duomo di Alba, veniva ordinato sacerdote, dalle mani del vescovo Giuseppe Francesco Re, il giovane Giuseppe Giaccardo, il primo sacerdote paolino e futuro beato Timoteo Giaccardo. Quest’anno, per la prima volta, celebriamo la sua memoria il 19 ottobre, data che, per concessione della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, sarà definitiva d’ora in poi. Il motivo della scelta di tale data è stato proprio la ricorrenza dell’anniversario dell’ordinazione sacerdotale del primo beato, che è anche il primo sacerdote della Famiglia Paolina. Per questo motivo offriamo all’approfondimento un articolo di don Eliseo Sgarbossa pubblicato sul “Cooperatore Paolino” di gennaio 2010 e la breve omelia che lo stesso don Giaccardo tenne nel tempio San Paolo di Alba nel suo 25° di sacerdozio.

Scritto da Don José Antonio Pérez, SSP.

 

PREGHIAMO CON LA CHIESA

O Dio, tu hai guidato
il beato Timoteo Giaccardo, sacerdote,
nella vita e nell'apostolato,
con la luce della tua Parola e la forza dell'Eucaristia.
Fa' che per sua intercessione, nella Chiesa e nel mondo,
gli strumenti della comunicazione sociale
siano rettamente adoperati per condurre al bene
e contribuiscano validamente in ogni luogo
alla diffusione del messaggio evangelico
. AMEN


Beato
TIMOTEO GIACCARDO
SACERDOTE


Vicario Generale della Società S. Paolo
 
13-6-1896 - 24-1-1948


PREGHIERA


Gesù Maestro, Via, Verità e Vita, ringrazio e benedico il tuo Cuore per il grande dono del Vangelo e per avere chiamato il Beato Timoteo Giaccardo a predicarlo al mondo intero con i mezzi della comunicazione sociale.
Per intercessione di questo tuo Servo fedele concedi che il Vangelo sia accolto da tutti, sia letto e ascoltato con fede viva, secondo lo spirito della Chiesa e che tutti i fedeli, sull'esempio del Beato Giaccardo, lo diffondano con l'amore stesso con cui Tu, Signore, lo hai predicato."Gesù Maestro, Via, Verità e Vita, abbi pietà di noi!".             
Un'Ave.

O Trinità Santissima, che hai concesso al beato Timoteo Giaccardo 
   il dono di vivere in forma eroica la sequela di Cristo nello spirito di San Paolo Apostolo
   sotto lo sguardo di Maria, Regina degli Apostoli, 
   e lo hai voluto unire al carisma del beato Giacomo Alberione come primo sacerdote e fedelissimo suo discepolo, 
   ti prego di glorificarlo in terra concedendomi la grazia che ora ti chiedo con fiducia.
   E tu, o beato Timoteo, unisci alla mia umile preghiera la tua potente intercessione, 
   affinché gli strumenti della comunicazione sociale promuovano sempre il bene e cooperino 
   a far conoscere, amare e seguire Gesù Maestro, Via, Verità e Vita. ... Amen.
Gloria al padre

Chi ottenesse, per intercessione del Beato, grazie e favori, è pregato di darne relazione alla


POSTULAZIONE GENERALE DELLA SOCIETÀ SAN PAOLO Circonvallazione Appia, 162 - 00179 ROMA
Chi desidera immagini, medaglie, ricordi, biografie, può richiederli allo stesso indirizzo.

 

 

 


L'apostolato è più fede che imprese; più preghiera che parole; più carità che opere.
*
Vigilate attentamente sulla superficialità di giudizio e di sentimento; e le decisioni prenderle nella luce della fede.
*
La fede chiede e ringrazia prima ancora di ottenere.

by Renata






VIDEO
2010



 






 

Share |