Crea sito


dal sito Paolino Colombia

San Paolo apostolo, tanto malleabile nel suo apostolato, sarà un esempio sempre vivo, attuale ed efficace. Studiare san Paolo che è antico, studiare san Paolo che è sempre moderno (AS,p.118) . Beato Alberione  

 

Se avete un cuore paolino dovete imitare San Paolo. Quanti viaggi ha fatto, quanti passi! E’ stato detto: mancarono i popoli a Paolo, ma non Paolo ai popoli. Egli aveva un cuore così largo che pensava a tutte le anime. Avere sempre un cuore paolino!
(Beato Alberione)

MY LITTLE DREAM



 
Video San Paolo - Apostolo delle genti

CATECHESI DEL PAPA SU SAN PAOLO

Anno Paolino

 

 

Liturgia propria di San Paolo
30 giugno
Liturgia Ore
Messa
Schede Mensili Paoline
Festa S.Paolo - flash
Icone S.Paolo - flash
Bibbia Edu
S, Paolo Apostolo Liturgia propria
Icone-Mostra su San Paolo - flash

Lettere Paoline

Romani
1 | 2 Corinti
Galati
Efesini
Filippesi
Colossesi
1 | 2 Tessalonicesi
1 | 2 Timoteo
Tito
Filemone
Ebrei


Preghiera s San Paolo Apostolo

 

O Santo Apostolo che, 
da persecutore del nome cristiano, 
diventasti imitatore di Cristo 
e annunciatore del suo Vangelo, 
rendici attenti ascoltatori 
della Parola che salva 
e conduce alla vita. 
Infaticabile Apostolo, che dopo 
la conversione di Damasco 
percorresti le strade del mondo 
per far conoscere Gesù Cristo 
e per Lui soffristi carcere, 
flagellazioni naufragi 
e persecuzioni fino ad essere 
decapitato, rendici capaci 
di accogliere come dono di Dio 
le sofferenze della vita presente 
e di camminare sempre 
nelle vie del Vangelo. 
Fa che l'azione misteriosa 
dello Spirito susciti ancora 
nella Chiesa apostoli coraggiosi 
e generosi che, 
come te, portino ad ogni lingua 
e ad ogni cultura l'annuncio salvifico del Vangelo. Amen.

 dagli scritti del Beato G. Alberione


Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei un bronzo risonante o un cembalo squillante.

Se avessi il dono della profezia
e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza
e avessi tutta la fede in modo da spostare le montagne,
ma non avessi la carità,
non sarei nulla.

Se distribuissi tutti i miei beni per nutrire i poveri,
se dessi il mio corpo per essere arso,
e non avessi la carità,
non mi gioverebbe a nulla.

La carità è paziente,
è benigna la carità;

la carità non invidia, non si vanta,
non si gonfia, non manca di rispetto,
non cerca il proprio interesse, non si adira,
non tiene conto del male ricevuto,
ma si compiace della verità;

tutto tollera, tutto crede,
tutto spera, tutto sopporta.

La carità non verrà mai meno.

Le profezie scompariranno;
il dono delle lingue cesserà, la scienza svanirà;
conosciamo infatti imperfettamente,
e imperfettamente profetizziamo;
ma quando verrà la perfezione, sparirà ciò che è imperfetto.

Quando ero bambino, parlavo da bambino,
pensavo da bambino, ragionavo da bambino.
Da quando sono diventato uomo,
ho smesso le cose da bambino.

Adesso vediamo come in uno specchio, in modo oscuro;
ma allora vedremo faccia a faccia.
Ora conosco in parte, ma allora conoscerò perfettamente,
come perfettamente sono conosciuto.

Ora esistono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità;
ma la più grande di esse è la carità.

S. Paolo - dalla I° lettera ai Corinzi 13,1

***

 

Stemma Paolino

Significato Stemma Paolino

Amore di Cristo ci spinge
Paolo e le donne
Conosci tuo padre
Riscopriamo Paolo
Conquistati da Paolo
Inni a San Paolo
Prega S.Paolo
Film Video san Paolo
Potenza della Parola (Imsa)
Apostolato in Paolo (Imsa)
Vita di San Paolo
Vocazione opera personalità
San Paolo oggi
Paolo l'Apostolo (giaccardo)
Gioia cristiana
Paolo Apostolo
Pannelli mostra
Icone S.Paolo (link)
Io Paolo
   

PDF

Novena a S.Paolo
Novena a Paolo - Flash
Novena a S.Paolo 2
Rifessioni su Paolo
Paolo Trasformato da Cristo
Bibliografia su S.Paolo (1)
 
Alberione afferrato..
Editoriale di Don Sassi
Logo Paolino
Lettera Vescovi Turchia
S.Paolo vivo oggi
San Paolo il comunicatore
P. Juan Manuel Galaviz, ssp
Un nuovo mensile Paulus
Alberione: Mese a S.Paolo
 

Links

Paolo : il volto del “primo dopo l’Unico”
Paolo ispiratore modello
PAULUSWEB
Anno Paolino
Paolo di Tarso
Basilica Papale San Paolo
Blog Paolo Apostolo
Site a S. Paolo 
 
CIDEP Sitio
Mostra Iconografica
Paulus 2.0
Jesus - Grande Comunicatore
Icona S.Paolo
Pastorale di Paolo
Seminario su S.Paolo

 

 

 

 

 






O gloriosissimo Apostolo delle genti, san Paolo, che con tanto zelo ti adoperasti per distruggere in Efeso quegli scritti che avrebbero offuscato la mente dei fedeli, veglia anche oggi su di noi. Tu vedi come una stampa miscredente e senza freno tenta di rapire dal cuore il tesoro prezioso della fede e della illibatezza dei costumi. Illumina, te ne preghiamo, o santo Apostolo, la mente di tanti scrittori, affinché desistano dal recar danno alle anime. Muovi i loro cuori a detestare il male, che essi fanno al piccolo gregge di Gesù Cristo. Impetra a noi la grazia che, docili sempre alla voce del supremo Pastore, non favoriamo mai scritti perversi, ma cerchiamo di promuovere e diffondere quelli che aiutano tutti a lavorare per la maggior gloria di Dio, lo sviluppo della sua Chiesa e la salvezza degli uomini. Amen.

 

Prelevato il file Flash dal Sito Paolino - Centro Iberoamericano

Sotto file Flash dal Sito Paolino - Portoghese






PRIMEIRA VIAGEM
(do ano 45 ao 49) (Act 13,1-15-35)

Paulo, acompanhado de Barnabé e Marcos, parte para Chipre, cidades de Salamina e Pafos, depois Perga da Panfília (onde Marcos os deixa), Antioquia da Pisídia, Icónio, Listra e Derbe (na actual Turquia). Voltam a Antioquia e depois vão a Jerusalém.

 

 







SEGUNDA VIAGEM
(do ano 49 ao 52) (Act 15,36 -18, 22)

Paulo, acompanhado por Silvano, passa por Derbe, Listra (onde se lhes junta o jovem Timóteo), Icónio e Antioquia. Chegam à Galácia, Tróade (onde se lhes junta Lucas), Neapolis, Filipos, Tessalónica, Bereia, Atenas e Corinto, onde permaneceram dois anos e conheceram o proconsul Galião, no ano 52 d. C. tendo depois voltado a Antioquia.  

 



TERCEIRA VIAGEM (do ano 53 ao 58)

Paulo partiu de Antioquia com Tito e Timóteo e talvez também com os macedónios Gaio e Aristarco (Act 19,29). Seguiram para Éfeso onde Paulo permaneceu durante três anos(Act 18,23; 21,16), pregando na escola do reitor Tirano em Éfeso. De Éfeso seguem para Laodiceia, Colossos, Gerápoles, Tróade, Macedónia, Antioquia e depois para Jerusalém. (Act 20,3; 21,16)

 No fim desta 3.ª viagem, logo que Paulo entra em Jerusalém os seus adversários voltam ao ataque: Paulo é preso (Act 21,27s), comparece diante do Sinédrio e para escapar a uma agressão dos judeus é transferido para Cesareia pelas autoridades romanas. Aqui compareceu diante do procurador Félix. Passados dois anos Paulo apelou para o imperador César (Act 25,11). No Outono do ano 60, Paulo, acompanhado por Lucas, parte para Roma, preso e guardado por um centurião. Depois de terem naufragado em Malta, onde passaram o Inverno, chegaram a Roma na Primavera do ano 61.

 

Su